Castellammare del Golfo

Castellammare del Golfo

Castellammare del Golfo

Faraglioni - Scopello

Lasciatevi catturare da questo angolo di Sicilia, ricco di storia e di bellezze naturali.

Grazie alla sua  posizione geografica, Castellammare del Golfo  fu già, dal V secolo A.C., un importante porto commerciale, prima dell’antica città di Segesta ed  in seguito anche dei  Fenici e poi dei  Romani.
Sul porto si trova il maestoso Castello a mare, originariamente ubicato su uno sperone di roccia collegato da un ponte levatoio alla terra ferma. Furono gli arabi nel IX secolo a realizzare il primo nucleo di questo edificio, poi  ampliato e reso inespugnabile dai  normanni  e successivamente dagli  Svevi.
Il Castello ospita oggi dei musei… ed è uno dei più belli e ben conservati della Sicilia occidentale.

Gli arabi diedero alla città il nome di Al-Madarig, per la notevole presenza di scalinate che dal porto raggiungevano i bastioni, il modo migliore, infatti,  per scoprire la città e la sua magica atmosfera, è proprio girare a piedi per le sue stradine e scalinate, alla ricerca di scorci pittoreschi  e di bellissime chiese.
Il Porto è il cuore della città,  è un luogo di straordinaria bellezza, qui si affacciano bar, ristoranti e locali notturni, qui si svolge la vita commerciale  e la frizzante movida estiva, imperdibile una passeggiata fino al Castello.

Da qui partono ogni giorno,  numerose, le imbarcazioni per  i Faraglioni di Scopello e per la Riserva dello Zingaro.
Se volete ammirare la bellissima panoramica sul Golfo di Castellammare, il più grande della Sicilia, vi suggeriamo di recarvi sul Belvedere  che domina la città.
Rimarrete affascinati dal profondo tono di azzurro che si confonde con il cielo, dalle maestose chiese e dal castello che  si ergono sul tessuto urbano e dalla macchia mediterranea che la circonda.

Cosa vedere

Il Castello
Questo luogo, fortemente suggestivo, è spesso scelto come location di film o spot pubblicitari.
Di notevole rilievo  il suo portale tardo gotico,  la torre dell’artiglieria e, al suo interno,  la bellissima scala a chiocciola medievale.
Oggi il castello è sede  di un Polo scientifico-museale che accoglie diverse sezioni,  tra cui, una archeologica, una dedicata alle attività marinare, una dedicata alla Madonna del Soccorso, Patrona della Città ed una più frivola ma non meno interessante dedicata agli Spot pubblicitari o film che sono stati girati in città e nei dintorni.

Le Scalinate
Non è un caso che gli Arabi chiamassero la città “AL MADARIG“ ossia “gli scalini “ infatti le scalinate avevano il fondamentale compito di collegare tra di loro i vari quartieri . La più caratteristica tra queste è quella che sale da Porta Marina a Piazza Castello .

La chiesa Madre
Sugli edifici di culto domina la Chiesa Madre di Castellammare del Golfo costruita nel 1500 e completata nel suo attuale aspetto barocco tra il 1726-1736  dedicata alla Madonna del Soccorso, patrona del paese, di cui custodisce la statua in maiolica del 1599 nella cappella a sinistra dell’altare maggiore attribuita, ora a Giovanni Maurici e Giovanni D’Antonio, ora a Luca Della Robbia. Al suo interno la chiesa è internamente decorata con marmi, stucchi ed affreschi, di rilievo un Crocefisso con apostoli di Orazio Ferraro del 1650. Vi si conservano inoltre affreschi di Domenico La Bruna del 1738 staccati dalla vicina chiesa del Castello di Inici

La Chiesa della Madonna del Rosario

 detta della ‘gnuni è una piccola chiesa del XV sec. di origine normanna, modesta nel suo aspetto esterno, fu realizzata con una navata unica e un solo altare, e forse fu mantenuta la sua semplicità per risparmiarla dalle incursioni piratesche . Sul frontale è possibile ammirare un pregevole bassorilievo marmoreo di scuola gaginesca, (sec. XVI) raffigurante la Madonna col Bambino, San Nicolò e un eremita dinanzi al Crocefisso.
Fu una principessa nel 1659 a fondare il Convento dei Padri Crociferi, a fianco alla Chiesa di Maria SS degli Agonizzanti Oggi questo luogo è sede del Municipio e la chiesa è adibita a sala consiliare ed auditorium. Nella suggestiva cornice del chiostro si svolgono in estate diverse manifestazioni artistiche, teatrali, cinematografiche e musicali

Rievocazione storica
Il 13 Luglio nello specchio di mare dinanzi alla città si svolge la Rievocazione storica della messa in fuga delle navi inglesi. La leggenda narra che nel 1718 gli inglesi, dopo aver inseguito un bastimento spagnolo riparato nel porto di Castellammare,  fossero messi in fuga dall’intervento miracoloso della madonna apparsa sulla montagna prospiciente al porto. Il miracoloso evento  viene ancora festeggiato, ogni  due anni,  con uno straordinario spettacolo di giochi d’artificio sul mare.

.

Info Utili:

  • Ci sono diverse ditte di Transfer che organizzano tour di una giornata.
  • Come arrivare:

    Per arrivare a Castellammare del Golfo da San Vito Lo Capo, in auto, occorrono circa 60 minuti.
    >>> Vedi mappa

Castellammare del Golfo
Castellammare del Golfo
Castellammare del Golfo
Castellammare del Golfo