Nel trapanese si chiama couscusus ed è condito con il brodo di pesce. 
Questo piatto di origine berbera veniva condito con carne e verdure, ma  quando arrivò nelle cucine trapanesi, portato dai pescatori, fu rielaborato sostituendo alla carne il pescato. 
Oggi, a San Vito Lo Capo, il couscous viene preparato in mille modi e viene celebrato ogni anno a settembre durante il Cous Cous Fest come piatto della pace. 

cous cous di pesce

Ingredienti per 6 persone

  • 500 g Semola di grano duro
  • 1 Kg Pesci da brodo di varie qualità
  • q.b. Olio E.V.O.
  • 3 Carote
  • 2 Coste di sedano
  • 2 Cipolle
  • 3 Spicchio d’aglio
  • q.b. Prezzemonlo
  • 4 Foglie di alloro
  • 5 Pomodori maturi pelati
  • 1 Bustine di zafferano
  • 80 g Mandorle tritate
  • q.b. Sale e pepe

Procedimento


Seguendo la preparazione classica la semola va incocciata in un grande contenitore chiamato mafararda.

Naturalmente va bene anche una normale ciotola, purchè capiente. 
Mettete un po’ di semola nella ciotola e iniziate a versare dell’acqua mescolando con la mano facendo dei movimenti circolari.
Aggiungete tutto il resto della semola ed altra acqua fino ad ottenere dei piccoli granelli, quindi versate un po’ d’olio d’oliva. La semola va aggiunta a poco a poco fino a prepararle tutta.
A questo punto iniziamo la cottura a vapore del couscous.

Riempire per tre quarti una grande pentola, con dell’acqua aromatizzata con olio, pepe e qualche foglia di alloro. Su questa pentola poggiate la cuscusiera ( una sorta di colapasta) cercando di non fare fuoriuscire il vapore dalla pentola.
Create con una forchetta delle fessure nel cuscus per far uscire il vapore che sale dalla pentola posta alla base.
Mettere la pentola sul fornello a fuoco alto e non appena inizierà ad uscire il vapore dalla semola abbassate la fiamma e lasciate cuocere per circa due ore.

Mescolate il couscous di tanto in tanto e praticate ogni volta delle fessure.

Nel frattempo preparate il brodo di pesce.
Mettete a soffriggere in un tegame l’aglio e la cipolla con dell’olio d’oliva, quindi aggiungete il pomodoro pelato e aggiustate di sale e pepe. Aggiungete qualche foglia di alloro e del prezzemolo tritato e dopo qualche minuto adagiate sul fondo il pesce coprendolo con 2 lt di acqua.
Quando il pesce sarà pronto filtrate il brodo e aggiungete un po’ d’acqua se necessario.

Non appena il couscous sarà cotto dovrete metterlo in una ciotola capiente e condirlo con il brodo di pesce. Tenetelo in caldo coprendolo con una coperta per almeno un'ora e mezza per far si che assorba tutto il brodo ed assuma tutto il sapore del pesce.

Buon appetito!

 

valori nutrizionali

  • Calorie kcal: 280

Altre ricette

  • caldofreddo

    Caldofreddo

    Il Caldofreddo è un'irresistibile bontà di San Vito Lo Capo a cui è impossibile resistere
    per 4
    00:15
  •  SanVitoWeb La tua vacanza a San Vito Lo Capo in Sicilia a Trapani

    Spaghetti al nero di seppia

    Tutto il sapore del mare in un piatto elegante ed ammaliante anche nell'aspetto.
    per 4
    00:30
  •  SanVitoWeb La tua vacanza a San Vito Lo Capo in Sicilia a Trapani

    Insalata di polpo

    L'insalata di polpo con sedano e carote è una preparazione estiva, da proporre come antipasto o come secondo piatto
    per 4
    00:30
  •  SanVitoWeb La tua vacanza a San Vito Lo Capo in Sicilia a Trapani

    Purpu affugato

    Polpo affogato. È un ottimo secondo, stuzzicante ideale per la stagione estiva e per chi ama la cucina leggera ma ricca di sapore.
    per 2
    00:15
  •  SanVitoWeb La tua vacanza a San Vito Lo Capo in Sicilia a Trapani

    Cassatelle di ricotta

    Buone ad ogni ora del giorno...le cassatelle, dal gusto semplice e genuino, ricordano i dolci fatti dalle nonne
    per 8
    00:50
  •  SanVitoWeb La tua vacanza a San Vito Lo Capo in Sicilia a Trapani

    Sfincione alla palermitana

    La pizza dei palermitani si chiama sfincione ed è sicuramente una delle ricette più conosciute ed amate della cucina siciliana
    per 4
    00:40
  • Desserts
    diff. media
     SanVitoWeb La tua vacanza a San Vito Lo Capo in Sicilia a Trapani

    Graffe

    Un dolce prelibato consumato durante le feste in Sicilia, o anche a colazione nei bar