16° Rassegna di Libri, autori e bouganville

16° Rassegna di Libri, autori e bouganville

16° Rassegna di Libri, autori e bouganville

13/07/2015
16° Edizione di "Libri, autori e bouganville" - in Via Venza alle ore 21,30
13  luglio 
Aldo Cazzullo - Possa il mio sangue servire - Rizzoli

Aldo CazzulloInviato ed editorialista del “Corriere della Sera”, ha dedicato oltre dieci saggi alla storia e all’identità nazionale. Sia Viva l’Italia!,  sia Basta piangere!  hanno superato le centomila copie; La guerra dei nostri nonni  le duecentomila.
La Resistenza non è il patrimonio di una fazione; è un patrimonio della nazione. Aldo Cazzullo lo dimostra raccontando la Resistenza che non si trova nei libri.  Un prezioso salvataggio della memoria per raccontare ai giovani   di quale forza morale sono stati capaci i nostri padri.

15 luglio 
Luca Bianchini - Dimmi che credi al destino - Mondadori

Luca BianchiniHa condotto per anni "Colazione da Tiffany" su Radio2 e collabora con "la Repubblica" e "Vanity Fair", per cui tiene il blog "Pop Up”.   Nel 2013 ha pubblicato con grande successo le storie pugliesi di Io che amo solo te e La cena di Natale. Io che amo solo te sarà presto un film.
Una libreria italiana nel cuore di Londra,  che rischia di chiudere. La determinazione di  Ornella, la libraia, che non si arrende ed è disposta a tutto  per non mollare. Una  storia commovente  che assomiglia terribilmente alla vita.

17  luglio
Andrea Vitali - La bella Cece - Garzanti

VitaliScrittore fra i più prolifici,  col suo stile inconfondibile  ha conquistato milioni di lettori  in  tutto il mondo. Fra i suoi grandi  successi: Una finestra vista lago (Premio Grinzane 2004), La figlia del Podestà (Premio Bancarella), Zia Antonia sapeva di menta.  Con il romanzo Almeno il cappello nel 2009  ha vinto   il Campiello   ed è stato finalista al Premio Strega.  Con La Bella Cece, Andrea Vitali ci riporta nella Bellano degli anni Trenta, dove non succede mai niente e gli iperbolici ideali del regime non riescono a vincere gli intrighi   di paese. Esilaranti e improbabili personaggi  mettono in scena una giostra di irresistibile  comicità.

21 luglio
Giacomo Di Girolamo - Dormono sulla collina - Saggiatore

Di GirolamoGiornalista, vive a Marsala. È direttore del portale www.tp24.it e della radio trapanese Rmc 101, e collabora con “la Repubblica” e “Il Sole 24 Ore”. Nel 2014 ha vinto il Premiolino, il più importante premio giornalistico italiano. Tra le opere pubblicate: Matteo Messina Denaro, l’invisibile  e Cosa Grigia .
Il  nostro paese raccontato da chi dorme, e sempre dormirà, sulla collina. La  Spoon River d’Italia  Un oceano di voci. Un’opera mastodontica, tragica e poetica, lirica e comica, ottimista e disperata, destinata a essere un classico.

24  luglio  
Margherita Asta e Michela  Gargiulo - Sola con te in un futuro aprile - Fandango

Margherita AstaMargherita Asta è nata a Trapani nel 1974. Ha perso la madre e i suoi due fratelli nella strage di Pizzolungo. Oggi vive a Parma, dove è referente del settore memoria di Libera per l’area centro-nord. 
Michela Gargiulo è una giornalista free lance. Collabora con il “Fatto Quotidiano”, con “la Repubblica” e  “il Tirreno”.
2  aprile 1985. un’autobomba esplode a Pizzolungo, vicino Trapani. Il bersaglio, il giudice Carlo Palermo, è vivo per miracolo. A fargli da scudo è l’automobile di Barbara Asta  e suoi due figli di 6 anni, Giuseppe e Salvatore. Margherita Asta racconta la tragedia personale e collettiva in un libro denso di passione civile

30 luglio
Gherardo Colombo - Lettera a un figlio su mani pulite - Garzanti

Gherando ColomboÈ stato consulente delle commissioni parlamentari di inchiesta sul terrorismo e sulla mafia. Da magistrato  ha condotto  inchieste divenute celebri, tra cui la scoperta della Loggia P2, l'omicidio Ambrosoli, Mani pulite.   È attualmente presidente della casa editrice Garzanti.

Che cosa è stata Mani pulite e, soprattutto, qual è oggi la sua eredità? L'ex giudice e sostituto procuratore della Repubblica di Milano Gherardo Colombo racconta gli anni drammatici e carichi di speranza che lo hanno visto tra i protagonisti della più importante inchiesta giudiziaria della recente storia d'Italia

3 agosto
Corradino Mineo - Il caffè amaro - Imprimatur

Corradino MineoCorradino Mineo è attualmente senatore.  Laureato in filosofia, inizia la carriera giornalistica al “Manifesto”. Arriva in Rai chiamato da Sandro Curzi, e diviene poi direttore di Rainews24,  il più seguito dei canali informativi italianiCorradino Mineo si racconta e racconta la sua esperienza - di giornalista prima, di senatore poi - senza mezzi termini e senza risparmiare nessuno.   Un'analisi del cambiamento   di comportamenti e ruoli conseguenti alla "crisi delle ideologie".

7 agosto
Giuseppina Torregrossa  - La miscela segreta di casa Olivares - Mondadori

Giuseppina TorregrossaVive tra la Sicilia e Roma. Nel 2007 è uscito il suo primo romanzo, L'assaggiatrice.  Ha poi pubblicato Adele   e, per Mondadori, Il conto delle minne , Manna e miele, ferro e fuoco  e Panza e prisenza.
Palermo, 1940. Profumo di caffè appena tostato. Il cuore della famiglia Olivares batte nella bottega di torrefazione dove tutto ha  inizio. Una folla di personaggi umili ma capaci di profonda umanità. Una grande saga sullo sfondo magico di  una Sicilia piena di aromi.

 
11 agosto
Lirio Abbate  e Marco Lillo - I re di Roma - Chiarelettere

Abbate-lilloLirio Abbate inviato de  “L’Espresso”, è autore di inchieste giornalistiche sulle mafie e le collusioni dei politici con i boss. Si è occupato dei principali scandali italiani su criminalità organizzata, tangenti e corruzione. 
Marco Lillo giornalista investigativo, caporedattore inchieste de  “Il Fatto Quotidiano”.
 
Un racconto potentissimo. La testimonianza appassionata di chi ha denunciato quel sistema criminale quando nessuno ne voleva parlare. Politici, criminali, funzionari pubblici. Mafia capitale, una storia diabolica di potere

17 agosto 
Katia Ricciarelli - Da donna a donna la mia vita melodrammatica - Piemme

Katia RicciarelliUna straordinaria protagonista della  lirica. Un talento eccezionale. I palcoscenici di tutto il mondo insieme a giganti come Mario Del Monaco, José Carreras, Plácido Domingo, Luciano Pavarotti.  Nel cinema  si è aggiudicata il Nastro d’Argento per il  film La seconda notte di nozze di Pupi Avati.
Una delle più amate protagoniste della lirica internazionale si racconta a cuore aperto, fra sorrisi, lacrime e abbondanti spruzzate di genuina autoironia.  Nel racconto – che si intreccia alle sue  grandi interpretazioni -  la cantante parla della sua vita di ieri e di oggi.

20 agosto
Alessandro D’avenia  - Ciò che inferno non è - Mondadori

Alessandro D'aveniaInsegna Lettere al liceo ed è sceneggiatore. Dal suo romanzo d'esordio, Bianca come il latte, rossa come il sangue   è stato tratto nel 2013 l'omonimo film. Sempre per Mondadori ha pubblicato Cose che nessuno sa.
Palermo, 1993. Federico    ha diciassette anni e un mare di domande. Ma ha anche un professore di religione speciale: padre Pino Puglisi.  Alessandro D'Avenia ridà vita in questo romanzo al "suo" don Pino, un uomo straordinario, capace di generare la sola epica oggi possibile, quella del quotidiano.

28 agosto
Matteo Collura - La badante - Longanesi

Matteo ColluraAutore del bestseller Sicilia sconosciuta, scrive articoli di cultura per il “Corriere della Sera” e vive a Milano. Tra gli altri titoli: Associazione indigenti, Baltico, L’isola senza ponte.
Questo singolare romanzo si interroga su uno dei temi cruciali del mondo contemporaneo: il protrarsi, sempre più medicalizzato, della vita, che però non di rado trasforma la vecchiaia in una crudele solitudine.   Un implacabile ritratto di non poche famiglie d’oggi.

 
31 agosto
Luciano Mirone, Antonio Bonanno  - Cosimo Cristina storia di un cronista - Round  Robin

Luciano MironeLuciano Mirone, giornalista e scrittore, dirige il mensile “L'Informazione” e collabora con testate siciliane e nazionali . Ha pubblicato fra gli altri:   Gli Insabbiati, Le città della Luna,  A Palermo per morire,  Attilio  Manca, un suicidio di  mafia
Antonio Bonanno ha lavorato come art director  per diverse agenzie e collabora con Salani editore. Ha disegnato vignette  e illustrato copertine e libri per diverse case editrici. 
La storia del primo giornalista ucciso dalla mafia . Un ragazzo di 25 anni che alla  fine  degli anni Cinquanta  dichiara guerra a Cosa nostra e viene ammazzato attraverso il "suicidio". La storia  di un amore spezzato. Un esempio di coraggio restituito  alla memoria collettiva.

 

 

 

>>> Scarica il programma in PDF


Autore: by
SanVitoweb.com

Mappa