Trapani, 10 cose da fare e vedere in città

Trapani, 10 cose da fare e vedere in città

Trapani, 10 cose da fare e vedere in città

Città del sale, del vento e del mare, Trapani sorge sulla punta estrema della Sicilia occidentale. Quaranta chilometri di costa la separano da San Vito Lo Capo , in un susseguirsi di spiagge, calette e scogliere tutte da godere, e non solo in estate.

Trapani è stata una delle 10 città scelte tra 28 candidature dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo (MiBact) per il titolo di CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA 2022

Trapani vista da Erice

Il centro storico di Trapani ammalia con i suoi vicoli arabi, le sue splendide chiese e i suoi eleganti palazzi, ma è soprattutto il profumo e la vista del mare ovunque, a renderla affascinante.

Fatevi catturare ed ispirare girando a piedi per la città, respirate il vento che soffia tra le vie sinuose e porta in giro il profumo del mare, innamoratevi dei suoi scorci intrisi di storia, immergetevi nella sua luce abbagliante.

10 cose da non perdere

 1 
Castello della Colombaia

Chi giunge per mare a Trapani viene accolto da un Castello eretto su un piccolo isolotto sul porto. E’ il Castello della Colombaia o castello di mare. Molto suggestivo, non solo per la sua posizione ma anche per la storia millenaria di cui è intriso. La sua prima torre di difesa venne eretta dal cartaginese Amilcare Barca nel 260 a C. e ha assistito alle grandi battaglie navali tra Romani e Cartaginesi. 
Le sue radici affondano addirittura nel  mito, si narra infatti che qui si fermassero le colombe, giunte dall’africa, destinate alla Dea Astarte, il cui tempio si trovava nella vicina Erice. 
Le sue pietre sono intrise della storia millenaria di Trapani.

Torre di Ligny

Un'imponente torre di difesa in tufo e pietra si erge sulla punta estrema della città di Trapani: Torre di Ligny.
Dalla sua terrazza si scopre una città abbracciata dal mare.
Venne eretta nel 1671 per volere del vicerè spagnolo, Claudio La Moraldo e oggi è sede del Museo Civico Antropologico.
Location perfetta per numerosi eventi estivi ed interessanti mostre e manifestazioni culturali.  Si raggiunge percorrendo una strada pedonale costeggiata a sud da una scogliera e sul lato nord da una piccola spiaggia meta di molti bagnanti.

 3  
La fama delle sue bontà culinarie è nota a tutti

Il Pesto alla trapanese, di cui il Commissario Montalbano si delizia, le Granite, preparate ancora con le antiche ricette di famiglia, le Cassatelle di ricotta, dolci ma anche salate, in brodo di pesce, le pizze, famose quelle di Calvino, il cuscusu in brodo di pesce (questo è il suo antico nome) e poi le Graffe con la ricotta, il pane cunsato... Tante delizie per il palato che vi faranno scoprire antichi sapori e tradizioni. 

Porta Oscura e Orologio astronomico

Una delle più antiche porte della città si trova in via Torrearsa, nel cuore del centro storico.  Nel 1596 sulla porta venne eretta una torre dove fu installato un Orologio Astronomico. Ancora oggi è possibile ammirare questo splendido  meccanismo che segna le ore, le stagioni e le fasi lunari. 

Palazzo della Giudecca

Trapani conserva nel suo antico quartiere ebraico uno degli esempi  più interessanti di stile catalano plateresco presenti in Sicilia, il Palazzo della Giudecca.  Questo elegante edificio, con una bellissima facciata in bugnato a punta di diamante, fu costruito dalla famiglia Ciambra nella prima metà del ’500. Possiede una torre laterale ed un portale ogivale.

6 Chiesa di San Pietro

La Chiesa di San Pietro edificata nel quartiere Casalicchio, il più antico della città, venne ampliata nel 1076 per volere dal conte Ruggero. Al suo interno è custodito gelosamente uno degli strumenti musica li più famosi al mondo, l’organo monumentale di Francesco La Grassa del 1836, riconosciuto dal Soprintendenza come bene culturale.

Chiesa di Sant’Agostino

Dell’edifico originario, una ex Cappella dei Templari dedicata a San Giovanni Battista, resta la bellissima facciata con il suo ampio rosone gotico del 1100, mentre l’abside distrutto dai bombardamenti  del 1943 è stato ricostruito. Oggi è sede di una esposizione permanente di opere sacre.  Si trova nella deliziosa Piazzetta Saturno a pochi passi da Corso Vittorio Emanuele.

8 Palazzo della Vicaria

In via San Francesco si possono ammirare quattro imponenti telamoni sulla facciata dell’ex carcere della Vicaria costruito  nel 1600. Oggi le sale dell’edificio sono utilizzate per esposizioni e incontri culturali.

9 Chiesa del Purgatorio

Dodici statue degli Apostoli fanno bella mostra di sé nella bella facciata barocca della Chiesa delle Anime Sante del Purgatorio, realizzata dall’architetto Giovanbattista Amico. La chiesa custodisce al suo interno le 20 Vare dei Misteri di Trapani, si trova nelle piazza omonima a pochi passi dalla Cattedrale.

10 Ex Piazza Mercato del pesce

La bella esedra di Piazza Mercato venne realizzata nel 1874 da Giovan Battista Talotti ed  è stata in passato sede del mercato della città. Sotto il suo porticato, i venditori ambulanti vendevano i loro prodotti mentre i pescatori con il loro banchetto mettevano  in mostra il pesce appena pescato.
Oggi la bella statua di Venere accoglie i visitatori che iniziano da qui il percorso verso le Mura di tramontana, un sistema di difesa della città risalente al periodo spagnolo.

Galleria fotografica


Autore: by
SanVitoweb.com

Mappa

          

Strutture in Evidenza